CALL FOR PAPER: IL VIAGGIO – 2013

Il prossimo numero di Ricerche di S/Confine avrà come tema Il Viaggio:

In continuità con l’impostazione di “Ricerche di S/Confine” il fascicolo del 2013 raccoglierà contributi sul tema del viaggio. Il viaggio inteso metaforicamente, come esperienza interiore, come momento iniziatico, ma anche come occasione di attraversamento spaziale, temporale, disciplinare.

Tutti coloro che desiderano sottoporre un articolo per il prossimo numero della rivista devono inviare una proposta di titolo e un breve abstract alla redazione entro il giorno 7 ottobre 2012 e, successivamente, l’articolo completo entro il 31 gennaio 2013.

Sul sito della rivista (www.ricerchedisconfine.info) trovate le informazioni sulle modalità di invio e di vaglio dei contributi, unitamente alle norme editoriali.

La redazione

Mercoledì 9 MAGGIO – giornata di studi: Il Museo di Arte Contemporanea a Zagabria (MSU, Muzej Suvremene Umjetnosti): Dal museo all’archivio. Dall’informazione allo studio alla fruizione

Il Museo di Arte Contemporanea a Zagabria (MSU,  Muzej Suvremene Umjetnosti):

Dal museo all’archivio. Dall’informazione allo studio alla fruizione

 

Giornata di studi

 

mercoledì 9 maggio 2012, ore 10.30 – 18.00

Dipartimento dei Beni Culturali e dello Spettacolo

Università degli Studi di Parma

Aula Mulas, piazzale della Pace 7/A


Il Dipartimento dei Beni Culturali e dello Spettacolo dell’Università degli Studi di Parma ha organizzato una giornata di studi che si svolgerà il 9 maggio 2012 in preparazione della pubblicazione di un numero monografico della rivista elettronica del Dipartimento “Ricerche di S/Confine” dedicato all’approfondimento dei rapporti tra Italia e Croazia dagli anni ’50 del ‘900 ad oggi.

 

I temi al centro del seminario sono due: ricostruzione ed analisi dei rapporti tra Italia e Jugoslavia nell’ambito del movimento di Nuove Tendenze (nove tendencije) negli anni ’60 e ’70, e il ruolo attuale dell’archivio e del museo in relazione a programmi di digitalizzazione ed espositivi.

 

Programma

 

Mattina

Ore 10.30: Introduzione della giornata e Presentazione delle relatrici

Ilaria Bignotti (IUAV, Venezia)

 

Ore 11.00 – 13.00

Il Muzej Suvremene Umjetnosti (Museo di Arte Contemporanea) e le relazioni con nove tendencije (Nuove Tendenze): dalle scelte, alle acquisizioni di una collezione, alla Collection in Motion: ruolo e relazioni tra collezione e documentazione, didattica e informazione

Jadranka Vinterhalter

(responsabile del Dipartimento di Documentazione e Informazione, Museo di Arte Contemporanea, Zagabria)

 

L’intervento verterà sulle modalità e sulle scelte espositive a partire dagli anni ’50 agli anni ’70 del ‘900 e sul ruolo del Dipartimento di Documentazione e Informazione del museo.

 

Pomeriggio

Prospettive digitali: MoRE incontra Digitizing Ideas

 

Ore 15.15 – 17.00

Digitizing Ideas: dall’archivio al museo all’esposizione, e ritorno

Jasna Jakšić

(referente del progetto europeo Digitizing Ideas e curatore, Museo di Arte Contemporanea, Zagabria)

 

Come nasce il progetto di digitalizzazione dei fondi librari e documentari conservati dal Museo dal primo ‘900 agli anni ’70 del XX secolo: le motivazioni, le collaborazioni, il contesto nel quale è stato vinto il progetto, le aspettative e le difficoltà, le reti museali coinvolte e i diversi percorsi di ricerca, gli sviluppi, le mostre, quali punto di approdo e di verifica della validità del progetto.

 

Ore 17.00 – 18.00

Presentazione del progetto MoRE, Museum of refused and unrealised projects

Elisabetta  Modena e Marco Scotti (Università di Parma)

 

MoRE  è un museo digitale ideato da Elisabetta Modena e Marco Scotti e prodotto e realizzato in collaborazione con CAPAS, Centro dell’Università degli Studi di Parma e Others.

 

 

 

CALL FOR PAPER: DENTRO / FUORI – 2012

Come preannunciato, il prossimo numero di Ricerche di S/Confine avrà come tema dentro/fuori: quindi, ancora una volta, trattiamo di confini, di margini, di superfici che chiediamo ai nostri autori di studiare con il tratto che ci contraddistingue e cioè – prendendo in prestito le parole del nostro direttore – “Stabilire dei campi di operazione, con dei confini, dei perimetri che li delimitino, e poi oltrepassare quei confini, smarginare gli spazi e scavalcare le frontiere. Perché non si riflette abbastanza, ci pare, sul fatto che il confine è sì una linea di demarcazione che separa uno spazio da un altro, un’identità da un’altra, ma al contempo è anche il punto esatto del contatto possibile tra questi spazi e queste identità”.

Tutti coloro che desiderano sottoporre un articolo per il prossimo numero della rivista devono inviare una proposta di titolo e un breve abstract alla redazione entro fine ottobre e, successivamente, l’articolo completo entro fine gennaio. Sul sito della rivista (www.ricerchedisconfine.info) trovate le informazioni sulle modalità di invio e di vaglio dei contributi, unitamente alle norme editoriali.

La redazione

PER UN’EUROPA DI S/CONFINE – 9 maggio 2011

Il giorno Lunedì 9 maggio Il Dipartimento dei Beni Culturali e dello Spettacolo e la rivista Ricerche di S/Confine presentano, in occasione della Festa dell’Europa 2011, PER UN’EUROPA DI S/CONFINE. Percorsi e derive dei linguaggi dell’arte verso – e attraverso – le idee di Europa .

“Che cosa è l’arte non lo so dire, ma che cos’è un’opera d’arte sì. È un luogo d’identità. È il luogo d’identità per eccellenza, è la storia entro la quale si colloca il nostro esistere e dunque l’opera si ha nel momento in cui la storia e il nostro esistere prendono corpo e sostanza in un’immagine, anzi in un “fermo immagine”, che contestualizza l’essere e la storia”.
Fabio Mauri

L’iniziativa proposta, “Per un’Europa di S/Confine”, nasce da una importante coincidenza: la rivista “Ricerche di S/Confine”, www.ricerchedisconfine.info, nata e prodotta dal Dipartimento dei Beni Culturali e dello Spettacolo, dedica il secondo numero monografico del 2011 al tema dei Muri che si presenta con particolare ricorrenza e centralità nella storia europea, in tutte le sue declinazioni ed aree tematiche.
Nello specifico, al pubblico che parteciperà alla Festa dell’Europa 2011 proponiamo una giornata di confronto, che si svolgerà il 9 maggio, sul tema dell’Europa che sarà analizzato e percorso attraverso una chiave di lettura, quella dei muri (muri come confini, muri come metafore, muri reali e muri immaginari, muri di parole e muri di immagini, muro come ostacolo da abbattere e muro come limite in cui proteggersi…) invitando artisti, critici e studiosi di tutte quelle discipline che possono contribuire alla riflessione (coerentemente con il progetto della rivista di dipartimento) con la propria personale visione e interpretazione al tema dell’Europa letto attraverso l’immagine metaforica o il mezzo espressivo dei muri.
Arti visive, linguaggi cinematografici e teatrali, espressioni multimediali… dall’antichità ad oggi la ricerca artistica nelle sue ennesime diramazioni ha spesso ricoperto il ruolo di narrare o addirittura di anticipare le problematiche e le trasformazioni storiche e culturali, politiche e geografiche, diventando “sismografo” del proprio tempo. Per questo si intende sollecitare un confronto reale con chi analizza o contribuisce a creare le trasformazioni culturali, ideologiche e fisiche del territorio europeo.
Il concetto di Europa, come sarà letto dalle personalità invitate, potrà così arricchirsi di nuove e inedite chiavi di lettura, offrendo ad un pubblico non solo di addetti ai lavori, ma anche di appassionati all’arte e alla cultura interessanti spunti di riflessione.

I temi saranno:
• Ricerche artistiche
“Attorno al muro, la ricerca artistica”
“Azioni-invasioni creative sui Muri d’Europa”
“Preso un certo ambiente, vai a vedere che cosa c’è dall’altra parte dei
muri perimetrali”

A confronto con altre discipline sui temi:
muri come confini, muri come metafore, muri reali e muri immaginari, muri di parole e muri di immagini, muro come ostacolo da abbattere e muro come limite in cui proteggersi

il programma completo sarà comunicato a breve