Ricerche di S/Confine al prossimo appuntamento della CUT (Consulta Universitaria del Teatro)

Il prossimo 18 maggio, nel corso della giornata di studi “Le riviste e il teatro, culture in trasformazione” organizzata dalla CUT – Consulta Universitaria Teatro, verrà presentata la rivista Ricerche di S/Confine in un intervento a due voci (Roberta Gandolfi e Stefania Rimini) sotto il cappello “nuove riviste on-line multi e transdisciplinari”.

Per info: www.consultauniversitariateatro.it

CALL FOR PAPER: IL VIAGGIO – 2013

Il prossimo numero di Ricerche di S/Confine avrà come tema Il Viaggio:

In continuità con l’impostazione di “Ricerche di S/Confine” il fascicolo del 2013 raccoglierà contributi sul tema del viaggio. Il viaggio inteso metaforicamente, come esperienza interiore, come momento iniziatico, ma anche come occasione di attraversamento spaziale, temporale, disciplinare.

Tutti coloro che desiderano sottoporre un articolo per il prossimo numero della rivista devono inviare una proposta di titolo e un breve abstract alla redazione entro il giorno 7 ottobre 2012 e, successivamente, l’articolo completo entro il 31 gennaio 2013.

Sul sito della rivista (www.ricerchedisconfine.info) trovate le informazioni sulle modalità di invio e di vaglio dei contributi, unitamente alle norme editoriali.

La redazione

Mercoledì 9 MAGGIO – giornata di studi: Il Museo di Arte Contemporanea a Zagabria (MSU, Muzej Suvremene Umjetnosti): Dal museo all’archivio. Dall’informazione allo studio alla fruizione

Il Museo di Arte Contemporanea a Zagabria (MSU,  Muzej Suvremene Umjetnosti):

Dal museo all’archivio. Dall’informazione allo studio alla fruizione

 

Giornata di studi

 

mercoledì 9 maggio 2012, ore 10.30 – 18.00

Dipartimento dei Beni Culturali e dello Spettacolo

Università degli Studi di Parma

Aula Mulas, piazzale della Pace 7/A


Il Dipartimento dei Beni Culturali e dello Spettacolo dell’Università degli Studi di Parma ha organizzato una giornata di studi che si svolgerà il 9 maggio 2012 in preparazione della pubblicazione di un numero monografico della rivista elettronica del Dipartimento “Ricerche di S/Confine” dedicato all’approfondimento dei rapporti tra Italia e Croazia dagli anni ’50 del ‘900 ad oggi.

 

I temi al centro del seminario sono due: ricostruzione ed analisi dei rapporti tra Italia e Jugoslavia nell’ambito del movimento di Nuove Tendenze (nove tendencije) negli anni ’60 e ’70, e il ruolo attuale dell’archivio e del museo in relazione a programmi di digitalizzazione ed espositivi.

 

Programma

 

Mattina

Ore 10.30: Introduzione della giornata e Presentazione delle relatrici

Ilaria Bignotti (IUAV, Venezia)

 

Ore 11.00 – 13.00

Il Muzej Suvremene Umjetnosti (Museo di Arte Contemporanea) e le relazioni con nove tendencije (Nuove Tendenze): dalle scelte, alle acquisizioni di una collezione, alla Collection in Motion: ruolo e relazioni tra collezione e documentazione, didattica e informazione

Jadranka Vinterhalter

(responsabile del Dipartimento di Documentazione e Informazione, Museo di Arte Contemporanea, Zagabria)

 

L’intervento verterà sulle modalità e sulle scelte espositive a partire dagli anni ’50 agli anni ’70 del ‘900 e sul ruolo del Dipartimento di Documentazione e Informazione del museo.

 

Pomeriggio

Prospettive digitali: MoRE incontra Digitizing Ideas

 

Ore 15.15 – 17.00

Digitizing Ideas: dall’archivio al museo all’esposizione, e ritorno

Jasna Jakšić

(referente del progetto europeo Digitizing Ideas e curatore, Museo di Arte Contemporanea, Zagabria)

 

Come nasce il progetto di digitalizzazione dei fondi librari e documentari conservati dal Museo dal primo ‘900 agli anni ’70 del XX secolo: le motivazioni, le collaborazioni, il contesto nel quale è stato vinto il progetto, le aspettative e le difficoltà, le reti museali coinvolte e i diversi percorsi di ricerca, gli sviluppi, le mostre, quali punto di approdo e di verifica della validità del progetto.

 

Ore 17.00 – 18.00

Presentazione del progetto MoRE, Museum of refused and unrealised projects

Elisabetta  Modena e Marco Scotti (Università di Parma)

 

MoRE  è un museo digitale ideato da Elisabetta Modena e Marco Scotti e prodotto e realizzato in collaborazione con CAPAS, Centro dell’Università degli Studi di Parma e Others.